ALTA MANE: Resta in alto! Sollevati sopra i tuoi dolori e sostieni il tuo debole animo finchè puoi - Ovidius, Ad Liviam
Partner: Oltre le quinte
Ambito: Inclusione Sociale
Paese: Italia
 
Luogo: Novara e Torino
Stato del progetto: In corso
Anno: 2017
Tipologia: Progetto AMI
 

Danzando oltre le quinte

Obiettivi:

Potenziare le competenze e far emergere nuove possibilità di espressione delle persone con fragilità e degli operatori che li affiancano; favorire la partecipazione di 8/10 persone a una grande coreografia realizzata da Virgilio Sieni con la partecipazione di circa 150 interpreti (danzatori professionisti e cittadini dai 10 agli 80 anni) in spazi non preposti alla danza

Beneficiari:

20 giovani adulti (di cui circa la metà con disabilità in carico al Servizio Educativo Territoriale Handicap del Comune di Novara) di età compresa tra i 16 e i 39 anni, afferenti all’Ensemble ArtEssenziale Danza

Attività:

L’Associazione Oltre le Quinte è nata nel 2016 dall’esperienza ventennale maturata nei laboratori artistici offerti a persone con fragilità dai Servizi Sociali del Comune di Novara (ComuneArte), all’interno dei quali nel 2000 si è formato l’Ensamble ArtEssenziale Danza, composto da circa trenta persone tra cui educatori professionali, volontari, giovani con fragilità, operatori dei linguaggi artistici integrati. L’Ensemble intende proporre forme artistiche che rendano visibile un reale percorso di inclusione con ricadute culturali significative.

Nel luglio 2016, 5 membri dell’Ensemble hanno partecipato all’evento Altissima Povertà organizzato dal coreografo Virgilio Sieni (direttore della Biennale di Venezia – Settore Danza 2013-2016) alla Reggia di Venaria di Torino. Nel 2017, il progetto sostenuto da AMI intende integrare i laboratori di danza di Oltre le Quinte con nuovi conduttori e modalità di lavoro provenienti dal progetto triennale (2015-2017) “La Piattaforma. Nuovi corpi, nuovi sguardi nella danza contemporanea di comunità”, tra cui una coreografa- danza movimento terapeuta già assistente nel progetto Altissima Povertà.

Inoltre, il progetto prevede un laboratorio intensivo di trasmissione del gesto con la presenza del coreografo Virgilio Sieni, che costituisce una introduzione alla nuova partitura da presentare a a Torino nel 2017/2018.

Partner