Partner: Atelier dell'Errore –  Ambito: Sensibilizzazione  –  Paese: Italia –  Luogo: Torino e Reggio Emilia –  Anno: 2020 e 2018 –  Stato del progetto: In corso –  Tipologia: Progetto AMI

IL PROGETTO IN SINTESI

Diffusione della performance teatrale realizzata dai ragazzi dell’Atelier e realizzazione di un video-trailer di presentazione del progetto, ideato dai ragazzi.

IL PROGETTO IN DETTAGLIO

Obiettivi

Permettere ai ragazzi dell’Atelier BIG di portare la loro performance visuale/teatrale in importanti festival ed eventi culturali italiani per raccontare e diffondere l’esperienza del progetto Atelier dell’Errore BG direttamente attraverso i corpi e la voce dei ragazzi, sia sotto forma di performance teatrale che di video-trailer.

Offrire ai ragazzi e ai loro familiari opportunità di inclusione sociale, rigenerazione, gratificazione e motivazione.

Beneficiari

Circa 6 ragazzi certificati dalla Neuropsichiatria Infantile di età compresa tra i 17 e i 22 anni, provenienti dal servizio dell’AUSL di Reggio Emilia e dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bergamo del progetto Atelier dell’Errore BIG.

Il progetto coinvolge anche i minori dell’Atelier dell’Errore della Neuropsichiatria Infantile di Reggio Emilia e di Bergamo e i familiari di tutti i ragazzi.

Attivita

Prosecuzione del tour teatrale “Piccola Liturgia Errante”, già presentato con successo in diversi rinomati Festival nazionali, e realizzazione di un video-trailer di presentazione del progetto, ideato dai ragazzi.

Atelier dell’Errore BIG non è solo un laboratorio di arti visive, valido complemento all’attività clinica della Neuropsichiatria Infantile, ma anche “un’opera d’arte relazionale” e come tale partecipa ogni anno a numerose manifestazioni culturali in Italia e all’Estero (Triennale di Milano/Teatro dell’Arte, Festival della Fotografia Europea, Arte Sella con Mario Brunello, Festival della Mente di Sarzana, Auditorium Lo Squero di Venezia per la Fondazione Giorgio Cini, Festival Scarabocchi di Novara, Festival LEI di Cagliari e molte altre). I ragazzi dell’Atelier dell’Errore ogni anno si raccontano attraverso installazioni e disegni ma realizzano anche delle performance, sperimentando altri linguaggi artistici come il video e il teatro, diventate ormai modalità espressive quasi imprescindibili per i ragazzi.

Il teatro e le performance rappresentano un’attività pedagogica ed educativa di altissima qualità che innesca un grande entusiasmo e forte coinvolgimento nei ragazzi e nelle loro famiglie, generando una meccanica virtuosa con una ricaduta diretta su tutti i ragazzi del progetto di Atelier dell’Errore. Lo spettacolo consiste in un reading performativo video-teatrale ed è una sorta di autopresentazione dell’Atelier in forma teatrale.

Nel 2020 i ragazzi dell’Atelier sperimentano anche un nuovo linguaggio artistico: il cinema. Proponendosi attivamente come attori, aiuto sceneggiatori e montatori, i ragazzi quest’anno costruiscono anche un video-trailer che racconta e mostra l’esperienza dell’Atelier, direttamente con la voce e tramite gli occhi dei ragazzi.

Partner