ALTA MANE: Resta in alto! Sollevati sopra i tuoi dolori e sostieni il tuo debole animo finchè puoi - Ovidius, Ad Liviam
Partner: Associazione ZeroFavole
Ambito: Sensibilizzazione
Paese: Italia
 
Luogo: Ancona, Torino, Reggio Emilia, Como, Ferrara
Stato del progetto: Concluso
Anno: 2015 - 2016
Tipologia: Progetto AMI
 

Tournée dello spettacolo Inferno

Obiettivi:

Realizzazione di una tournée teatrale di 5 date dello spettacolo Inferno, messo in scena dalla Compagnia teatrale ZeroFavole con la regia di Babilonia Teatri, presso alcuni contesti e festival teatrali, non esclusivamente dedicati al teatro della diversità.

 Beneficiari:

8 attori con disabilità della Compagnia teatrale ZeroFavole; pubblico che assiste agli spettacoli.

Attività:

Il gruppo di teatro ZeroFavole offre a ragazzi con e senza disabilità laboratori teatrali di alto livello artistico, con la collaborazione di artisti di rilievo.

Nel 2015 alcuni attori della Compagnia teatrale portano in tournée lo spettacolo Inferno, lavoro creato e messo in scena per la prima volta durante il laboratorio di ZeroFavole del 2014, con la conduzione e la regia di Enrico Castellani e Valeria Raimondi di Babilonia Teatri. Lo spettacolo è in programma presso contesti e festival teatrali italiani, non esclusivamente dedicati al teatro delle diversità.

Scrive Babilonia Teatri:

Inferno è la voglia, il desiderio e il sogno di continuare a fare del teatro un luogo vivo.

Di fare del teatro un polo capace di trasformare le cose e le persone.

Inferno è la convinzione che il teatro oggi deve occuparsi prima delle persone che di se stesso.

Inferno è fare teatro con chi non risponde alle logiche del teatro, ma inconsapevolmente le sovverte, le ribalta e mandandole all’aria le rinnova.

Inferno rivendica al teatro il suo ruolo di iniettore dialettico, capace di aprire squarci sul presente. Di metterci in crisi.

Inferno è un’oasi, un miraggio, una meta oltre l’orizzonte. Inferno è un non luogo.

Inferno va oltre lo stigma.

Inferno è una doccia di varechina per scrostare etichette veritiere, ma a tal punto univoche da falsare la realtà.

Inferno è magma incandescente per la nostra estetica. È nutrimento per la nostra etica.”

 Partner