ALTA MANE: Resta in alto! Sollevati sopra i tuoi dolori e sostieni il tuo debole animo finchè puoi - Ovidius, Ad Liviam
Partner: GRT-Slum Drummers
Ambito: Sensibilizzazione
Paese: Gran Bretagna
 
Luogo: Londra
Stato del progetto: Concluso
Anno: 2012
Tipologia: Progetto AMI
 

Slum Drummers al Diamond Jubilee della Regina

Obiettivi:

Contributo alla realizzazione della Tournée in Inghilterra degli Slum Drummers.

Beneficiari:

12 giovani percussionisti del Gruppo Slum Drummers.

Attività:

Nell’ambito del Progetto “Our dreams by our drums”, condotto dalla ONG italiana GRT, mirato a favorire l’inclusione sociale di giovani più vulnerabili attraverso la musica, AMI ha sostenuto la tournée degli Slums Drummers a Londra in occasione delle celebrazioni del Diamond Jubilee della Regina Elisabetta II, in onore dei suoi 60 anni di regno.

L’organizzazione di queste celebrazioni è stata affidata alla BBC e a Gary Barlow, ex Take That, che, insieme ad Andrew Lloyd Webber, autore di molti musical di successo come “Cats”, “Jesus Christ Superstar” e “Il fantasma dell’opera”, hanno anche scritto il singolo ufficiale per l’occasione, “Sing”. Per circa un anno, Barlow ha viaggiato in tutto il Commonwealth britannico (dai Caraibi all’Africa alle Isole del Pacifico all’Australasia) alla ricerca di musicisti, cantanti e collaboratori per creare una band e partecipare alla registrazione del singolo e al concerto finale. In Kenya, durante una visita nello slum di Kibera, Barlow è rimasto impressionato dalla musicalità degli Slum Drummers e dal loro grande talento e ha subito deciso di ingaggiarli per questa iniziativa.

Il concerto si è tenuto nella splendida cornice del Queen Victoria Memorial, di fronte a Buckingham Palace, alla presenza della Regina e degli altri membri della Famiglia Reale, con la partecipazione di grandi nomi della musica internazionale come Elton John, Paul McCartney, Cliff Richard, Shirley Bassey, Annie Lennox, ecc. Il brano “Sing” è stato primo nella classifica dei dischi più venduti per molte settimane.

Questa iniziativa è stata un’ottima occasione per gli Slum Drummers perché ha permesso loro di riconoscersi come “gruppo”, di vedere valorizzato il lavoro svolto negli anni, di amplificare e diffondere la propria esperienza e, non da ultimo, di ottenere contatti e di creare legami e relazioni utili alla propria sostenibilità futura. Durante il tour, i ragazzi hanno avuto bisogno anche di un forte sostegno (artistico, gestionale, psicologico) per reggere l’impatto di un tale evento e trasformarlo in opportunità future. Per questo, AMI ha voluto contribuire all’iniziativa affiancando loro durante la permanenza a Londra il Direttore Artistico e coprendo altri costi correlati.

 

Partner