Partner: Dear –  Ambito: Salute  –  Paese: Italia –  Luogo: Torino –  Anno: 2018 –  Stato del progetto: Concluso –  Tipologia: Partnership con AMG

HanaHana Full Bloom, 2018, documentazione delle attività all’Ospedale Regina Margherita, Torino
courtesy Dear Onlus e Treti Galaxie. Foto: Marco Cappelletti and Delfino Sisto Legnani

IL PROGETTO IN SINTESI

Realizzazione di un’opera interattiva in Virtual Reality con il contributo operativo dei pazienti pre-adolescenti e adolescenti del reparto Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

IL PROGETTO IN DETTAGLIO

Obiettivi

Offrire ai ragazzi in cura un’esperienza culturale di alto livello; potenziare l’offerta formativa rivolta ai pazienti adolescenti e pre-adolescenti, offrendo loro l’occasione per un confronto diretto con realtà stimolanti e creative; immaginare nuove modalità di fruizione e circolazione di opere d’arte all’interno e all’esterno dei luoghi di cura.

Beneficiari

12 pazienti pre-adolescenti e adolescenti in Day-Hospital (mattina) e in degenza (pomeriggio) del reparto Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Attivita

Dear è un’organizzazione non profit che dal 2016 si occupa di umanizzazione degli ambienti di cura attraverso progetti creativi. Dal 2016, conduce il progetto Robo&Bobo, un innovativo percorso didattico-laboratoriale su programmazione, digital fabrication, elettronica e grafica digitale, pensato per avvicinare i ragazzi adolescenti e preadolescenti al mondo delle nuove tecnologie.

Il progetto HanaHana – Robo&Bobo Edition consiste nello sviluppo di una nuova versione della pluripremiata opera in realtà virtuale dell’artista svizzera Mélodie Mousset, HanaHana, all’interno del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

L’opera viene realizzata durante un ciclo di laboratori in cui i ragazzi ospedalizzati contribuiscono direttamente alla creazione dell’opera in Virtual Reality. Adolescenti e pre-adolescenti sono molto spesso esclusi dalle attività proposte all’interno del reparto, rivolte prevalentemente ai pazienti di età inferiore. I laboratori artistici rappresentano una possibilità per i giovani pazienti del reparto di trasformare l’esperienza negativa dell’ospedalizzazione in un’occasione per favorire l’espressione creativa personale e avvicinarli al mondo delle nuove tecnologie.

Le attività prevedono la progettazione dell’opera interattiva con il contributo diretto dell’artista, la formazione degli operatori (due operatori professionisti e due volontari) e la successiva realizzazione dei laboratori in ospedale.

Una volta realizzata, l’opera viene presentata al pubblico nell’ambito della settimana dell’arte torinese (novembre 2018), mentre in ospedale si restituisce il percorso laboratoriale per la possibile futura continuazione e replica dell’esperienza.

Partner

Mélodie Mousset: HanaHana Full Bloom, 2018
Screenshot dall’opera in realtà virtuale, Torino, courtesy dell’artista e Treti Galaxie

Mélodie Mousset, HanaHana Full Bloom, 2018, installation view, Arcate dell’Ex-MOI, Torino
courtesy Dear Onlus e Treti Galaxie. Foto: Marco Cappelletti e Delfino Sisto Legnani