ALTA MANE: Resta in alto! Sollevati sopra i tuoi dolori e sostieni il tuo debole animo finchè puoi - Ovidius, Ad Liviam
Partner: AllegroModerato
Ambito: Sensibilizzazione
Paese: Italia
 
Luogo: Milano
Stato del progetto: In corso
Anno: 2017
Tipologia: Progetto AMI
 

Degni di nota

Obiettivi:

Pubblicazione di una ricerca sul progetto “Tutta un’altra musica” e organizzazione di un convegno presso l’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano, al fine di far conoscere gli effetti del modello di intervento musicale di AllegroModerato sull’umanizzazione dei reparti pediatrici, e sulla crescita della cultura della disabilità.

Beneficiari:

Musicisti con disabilità di AllegroModerato e loro familiari, bambini che hanno partecipato al progetto “Tutta un’altra musica” in ospedale e loro familiari, personale ospedaliero medico e socio-educativo, tirocinanti e volontari.

Attività:

L’Orchestra AllegroModerato organizza laboratori musicali presso i reparti pediatrici dell’Ospedale San Carlo Borromeo dal 2012 e dell’Ospedale Niguarda dal 2015 con il coinvolgimento volontario di tutor musicisti disabili.

In questi anni di attività, AllegroModerato ha potuto constatare quanto la musica, suonata insieme da ragazzi disabili esperti nel loro strumento e da bambini ricoverati, abbia degli importanti effetti in termini di capacità relazionale dei primi e miglioramento della qualità di vita dei piccoli ospedalizzati.

Il progetto “Degni di nota” intende far conoscere e diffondere il progetto “Tutta un’altra musica” attraverso la pubblicazione di una ricerca che ne presenti l’impatto sociale ed economico, ne valuti l’efficacia, i limiti e le potenzialità, e definisca lo specifico modello di intervento di AllegroModerato nell’ambito della didattica musicale inclusiva.

La ricerca, pubblicata da Franco Angeli Editore, vede la supervisione scientifica dell’Università degli Studi di Bergamo e viene presentata il 24 novembre 2017 presso l’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano, che ospita i laboratori orchestrali fin dalla loro prima sperimentazione nel contesto pediatrico.

Partner