ALTA MANE: Resta in alto! Sollevati sopra i tuoi dolori e sostieni il tuo debole animo finchè puoi - Ovidius, Ad Liviam
Partner: Fondazione Alessandro Pavesi
Ambito: Inclusione Sociale
Paese: Italia
 
Luogo: Napoli
Stato del progetto: In corso
Anno: 2016-2017
Tipologia: Progetto AMI
 

Bottega teatrAle

Obiettivi:

Diffondere tra i giovani del quartiere Sanità di Napoli, attraverso il teatro, i principi del diritto alla vita, della legalità e della convivenza civile, della solidarietà e del rispetto delle regole.

 Beneficiari:

30 adolescenti e giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni che vivono al Rione Sanità di Napoli, in condizione di forte marginalità e a rischio di devianza sociale.

Attività:

Il Rione Sanità è uno dei quartieri di Napoli con maggior tasso di criminalità, infiltrazione malavitosa e marginalità sociale. I giovani che lo abitano hanno scarse possibilità di immaginare un futuro al di fuori di tali prospettive, e l’unico presidio culturale del quartiere è rappresentato dal Nuovo Teatro Sanità. Fondazione Pavesi, con il sostegno di Fondazione Con il Sud e Fondazione Charlemagne, realizza laboratori gratuiti di formazione espressiva, culturale e di avvio ai mestieri artigianali per i ragazzi del quartiere, i bambini più piccoli e i loro genitori.

Nell’ambito di questo progetto, AMI sostiene il laboratorio teatrale condotto dai registi del Nuovo Teatro Sanità rivolto agli adolescenti e ai giovani, anche al fine di formarli nel campo delle arti teatrali.

Il laboratorio offre corsi gratuiti settimanali di recitazione teatrale. Attraverso il lavoro teatrale collettivo si intende dare voce ai talenti dei ragazzi, valorizzarli con un’importante direzione artistica e sviluppare sensibilità individuale e di comunità, dedicando un’attenzione specifica alle capacità di relazione nel gruppo.

Il teatro accompagna la crescita dei ragazzi della Sanità, come impegno culturale, civile e sociale. Accompagnare i ragazzi a scoprire la narrazione teatrale significa avvicinarli alla riflessione e alla conoscenza, inoltre “portare loro a contatto con spettacoli e autori di impegno sociale può agevolare una maggior consapevolezza del ruolo di ognuno nel contrasto alla criminalità, in particolare nel difficile contesto sociale del Rione Sanità”.

 Partner: